Ricette

Ali di pollo fritte alle arachidi

Ali di pollo fritte alle arachidi

Un classico americano reinterpretato dallo chef Fabio Campoli!

A cura di
Fabio Campoli

Difficoltà

facile

Quantità per

4 persone

Tempo

min.

No

Lattosio

No

Glutine

Ingredienti

  • Ali di pollo    8
  • Vino bianco    500ml
  • Rosmarino    4 rametti
  • Salvia    10 foglie
  • Sale fino    q.b.
  • Farina    q.b.
  • Olio di arachidi per friggere    

Per la pastella

  • Farina 00    250g
  • Olio extravergine d’oliva    2 cucchiai
  • Acqua o latte    300ml
  • Lievito di birra    5g
  • Sale     5g
  • Albumi    2
  • Arachidi Tostate    80g

Preparazione

  1. Lavate ed asciugate le ali di pollo, rimuovendo prima i residui eventuali di piumaggio.

  2. Riponete in una casseruola, le erbe, il vino bianco, le ali di pollo e conditele con il sale. 

  3. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere le ali di pollo a fuoco dolce. 

  4. Nel frattempo, preparate la pastella: in una ciotola mettete l’acqua, il lievito e lavorate bene con una frusta, unite la farina e incorporate bene, quando l’impasto è elastico unite il sale e l’olio.

  5. Lasciate lievitare la pastella a temperatura ambiente per almeno due ore avendo cura di coprirla con la pellicola (leggermente forata). 

  6. Al momento dell’utilizzo, montate gli albumi a neve non troppo ferma, e incorporateli alla pastella lievitata aiutandovi con una schiumarola o un grosso cucchiaio. 

  7. Inserite le arachidi tostate in un sacchetto per alimenti, e riducetele in un trito aiutandovi con un batticarne, facendo attenzione a non polverizzarle eccessivamente. 

  8. Incorporate le arachidi alla pastella delicatamente.

  9. Togliete la pelle alle ali di pollo e fatele freddare.

  10. Iniziate a riscaldare sui fornelli l’olio per la frittura. 

    Nel frattempo, passate le ali di pollo nella farina, lasciatele riposare per 5 minuti per assorbirla, e rimuovete poi la farina in eccesso aiutandovi con un setaccio.

  11. Passate le ali di pollo nella pastella alle arachidi, e friggetele in immersione in olio bollente.  

  12. Scolate le alette su carta assorbente e servitele caldissime. 

Scritto da Fabio Campoli

Fondatore dell’azienda Azioni Gastronomiche e della testata giornalistica on-line Prodigus (Promotori di Gusto), Fabio Campoli è oggi affermato consulente per aziende ed esercizi ristorativi italiani ed esteri, nonché autore e conduttore di programmi televisivi e radiofonici, consulente per l’industria cinematografica e food designer, pluripremiato in ambito culinario e comunicativo.

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi