Sicilia: dove l’autenticità unisce

A fine 2020 è nata DOS Sicilia: la rete delle eccellenze siciliane che favorisce qualità e sinergie di comunicazione. Ma non è la sola

Sicilia: dove l’autenticità unisce

Dicembre 2020: nasce DOS Sicilia, l’Associazione dei Consorzi a Denominazione di Origine Siciliana e delle produzioni a marchio “QS”, ovvero Qualità Sicura. L’obiettivo è quello di fare rete e sistema tra i marchi di tutela favorendo l’aggregazione tra i consorzi siciliani a marchio DOC, DOP e IGP.  Il fine è quello di valorizzare e promuovere le produzioni agricole e agroalimentari di qualità certificate e i territori che le esprimono. Si tratta infatti di una sfida nuova, dell’opportunità di promuovere e tutelare i prodotti e i territori in una dimensione complessiva.

L’isola siciliana, come è risaputo in tutto il mondo, è ricca di eccellenze, e quando il marchio diviene garanzia di originalità, specificità e tipicità possiamo beneficiare del top, di tutti quei prodotti del settore agroalimentare che tanto ci rendono orgogliosi del made in Italy. Si, perché la buona cucina, quella salutare e gustosa al tempo stesso, quella sostenibile e globale, necessita di basarsi su prodotti autentici e garantiti nel percorso che va dalla produzione al consumo, e tutta la filiera diventa inevitabilmente una “osservata speciale”.

L’aggregazione dei produttori, la qualificazione e la valorizzazione del sistema agricolo e agroalimentare permette inoltre non solo di tutelare i prodotti, ma di garantire la qualità al consumatore e di creare occupazione come risposta ad una sempre crescente richiesta di prodotti di qualità garantita. L’agricoltura e la produzione di prodotti selezionati sta vivendo una stagione importante nella quale i processi produttivi, le conoscenze scientifiche e tecnologiche, le proprietà organolettiche e nutrizionali sono sempre più sotto la lente di ingrandimento sia degli organi deputati al controllo sia dei consumatori. La conoscenza e la promozione di un territorio passa indiscutibilmente anche attraverso i suoi prodotti tipici e garantiti, e per questo un marchio “territoriale” come DOS Sicilia può fare la differenza.

Inoltre, dal punto di vista più strettamente politico e commerciale, la rete a marchio DOS permette, in una prospettiva più ampia, nazionale e internazionale, di superare l’autoreferenzialità che spesso ha caratterizzato le piccole aggregazioni nostrane di produttori di Dop e Igp e di altri prodotti a marchio. Per quanto la Sicilia negli ultimi anni abbia conquistato il primato della maggiore crescita in termini percentuale del fatturato delle produzioni a marchio, in valore assoluto rimane pur sempre una piccola realtà che fatica a competere con altre produzioni nazionali consociate (come quella del Parmigiano Reggiano, del Prosciutto di Parma, ecc.) che da sempre costituiscono la punta di diamante dell’agroalimentare di qualità tutelato, protetto e conosciuto nel mondo e con una base produttiva di tutto rispetto.  La potenzialità del consorzio DOS sta proprio nell’unione dei piccoli che ambisce a diventare un marchio unico di portata nel panorama agroalimentare italiano e internazionale.

Attualmente fanno parte della rete DOS Sicilia: la carota novella di Ispica, la ciliegia dell’Etna, il cioccolato di Modica, il formaggio Ragusano, il formaggio Piacentinu Ennese, il formaggio Pecorino Siciliano, l’olio Monte Etna, l’olio Monti iblei, l’olio Val di Mazara, la pesca di Leonforte, il pistacchio di Raffadali, il pistacchio verde di Bronte, il pomodoro di Pachino, la provola dei Nebrodi, la vastedda della Valle del Belice, QS Progetto Natura, QS Rete Ovinicoltori. A breve potranno entrarne a far parte anche i consorzi dei produttori e di tutela dei diversi agrumi a marchio Dop e Igp

La Sicilia non è però sola in questo progetto di valorizzazione del territorio e dei prodotti tipici: anche la Puglia ha il suo marchio (istituito dalla stessa Regione) di qualità con indicazione di origine, Prodotti di Qualità di Puglia” (istituito nel 2012) che nasce proprio con l’obiettivo di portare con forza sui mercati nazionali ed esteri la qualità dei prodotti pugliesi raccolti in un unico paniere che ne garantisca qualità, tipicità e originalità. Scegliere i prodotti garantiti aiuta la nostra economia a livello locale e la proietta inevitabilmente in una dimensione internazionale privilegiata, forte di un patrimonio unico nel suo genere. Impariamo dunque a conoscerla, riconoscerla e apprezzarla!

Scritto da Viviana Di Salvo

Laureata in lettere con indirizzo storico geografico, affina la sua passione per il territorio e la cultura attraverso l’esperienza come autrice televisiva (Rai e TV2000). Successivamente “prestata” anche al settore della tutela e promozione della salute (collabora con il Ministero della Salute dal 2013), coltiva la passione per la cultura gastronomica, le tradizioni e il buon cibo con un occhio sempre attento al territorio e alle sue specificità antropologiche e ambientali.

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi