In cucina con la papaia

Dal Centro America un frutto dalla dolcezza delicata, perfetto per abbinamenti dolci e salati: scopriamo gli ingredienti a cui accostare la papaia

In cucina con la papaia

La papaia è una pianta della famiglia delle Caricacee. Originaria del Centro America, prima dell'arrivo degli Europei, in Messico era chiamata Chichihualtzapotl, che significa "frutto dolce (da) balia", a dimostrazione che si trattasse di un frutto particolarmente connesso con la fertilità.

Coltivato oggi non solo in America ma anche in Asia ed Africa, il frutto, dalla forma oblunga e dalla consistenza e sapore caratteristici quanto delicati, ha una buccia che può presentarsi di colore verde, giallo, arancione o rosa a seconda delle varietà.

Una papaia può raggiungere anche il peso di 10kg, ma per esigenze di commercializzazione nella maggior parte dei casi non si superano i 500-600g.

La papaia possiede notevoli proprietà che facilitano la digestione degli alimenti di difficile assimilazione, vale a dire soprattutto quelli molto proteici. La papaia contiene infatti la papaina, principio attivo con funzione proteolitica, che si estrae per uso farmacologico, ma viene anche utilizzata direttamente in cucina: il succo del frutto fresco ad esempio può essere utilissimo per ammorbidire prodotti carni e ittici, marinandoli non troppo a lungo al suo interno.

Inoltre contiene carotenoidi e vitamine A, C ed E, che aiutano vista, cervello e pelle a mantenersi giovani. Ricco di acqua e povero di calorie, soprattutto se poco maturo, è adatto anche in regimi di dieta ipocalorica.

Papaia & Avocado: due frutti tropicali che uniti insieme si esaltano reciprocamente, e possono dar luogo a tante nuove ricette sia attraverso il loro uso a crudo che in preparazioni che richiedono cottura. Ad esempio, una purea che unisce i due frutti può essere ottima da impiegare all’interno di dessert al cucchiaio ma anche torte e biscotti, grazie alla consistenza morbida e al naturale contenuto lipidico dell’avocado.

Un ottimo abbinamento si trova anche con un altro frutto tropicale dalla consistenza “burrosa”, ovvero il cocco.

Papaia & Gamberi: la succulenza di un semplice piatto di gamberi scottati solo per pochi minuti in padella, troverà il coronamento del gusto in una fresca dadolata fine di papaia a contrasto. Due ingredienti accomunati da un retrogusto dolce, non marcato, perfetto anche da arricchire con un tocco di erbe o spezie fresche tritate al momento, come la menta o il lemon grass.

Papaia & Prosciutto Crudo: non il solito melone! Anche la papaia è un frutto perfetto da abbinare a una degustazione di prosciutti crudi di qualità, specialmente quelli dalle note sufficientemente sapide, come ad esempio quello toscano o ancor più le specialità di salumeria spagnola.

Dal Mondo: In Thailandia il frutto acerbo, tagliato a julienne, serve come base per il Som Tam, conosciuto anche come "papaya salad". Nelle Filippine il frutto viene regolarmente utilizzato come ingrediente per la preparazione di numerosi piatti locali come l'atchara, i lumpia e in diverse ricette di pollo e suino.

Scritto da Sara Albano

Diplomata al liceo linguistico internazionale di Taranto, sua città di nascita, raggiunta la maggiore età sceglie di seguire il cuore trasferendosi nella food valley d’Italia, conseguendo la laurea magistrale in scienze gastronomiche presso l’Università di Parma, per poi intraprendere un master in Marketing e Management per l’Enogastronomia a Roma e il percorso per pasticceri professionisti presso la Boscolo Etoile Academy a Tuscania, dopo il quale ha subito inizio il suo lavoro all’interno della variegata realtà di Campoli Azioni Gastronomiche Srl,  dove si occupa oggi di back office, redazione e project management a 360°, sia in ambito di ristorazione ed eventi, che in ambito di attività che coniugano la gastronomia ai settori dell’editoria, del marketing e della comunicazione. 

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi


Altri articoli