Il cetriolo di Natale

Negli USA è tradizione nascondere tra i rami dell’albero un cetriolo: alla vigilia, il primo che lo trova può ritenersi fortunato!

Il cetriolo di Natale

L’albero di Natale, se ben decorato, è una festa per gli occhi. Per qualcuno addobbarlo è una sorta di rito, da ripetere ogni anno, magari aggiungendo un ninnolo, una pallina, una serie di luci, insomma una decorazione nuova. Ai ramoscelli dell’abete si può appendere quel che si vuole.

Gli amanti della pasta usano posizionare accanto alle altre decorazioni maccheroncini, fusilli o altri formati di pasta secca colorata. Chi ama lo sport, sceglie addobbi a tema calcio, tennis, nuoto, eccetera. Chi ama la musica, setaccia i negozi di oggettistica, alla ricerca di sagome in legno o in altri materiali di chiavi di violino, note o di mini-strumenti musicali.

Esistono poi delle decorazioni identificative della cultura di un paese. Negli Stati Uniti, tra quelle più usate, spicca senza dubbio il cetriolo o pickle, come lo definiscono i nordamericani.

La tradizione prevede che il Christmas pickle venga accuratamente nascosto, in fase di allestimento dell’albero, tra le fronde. Chi lo trova per primo, durante i festeggiamenti, viene premiato con un regalo aggiuntivo. Le origini di questo rito sono controverse: secondo alcuni statunitensi, sarebbe stato importato dalla Germania, non si sa bene quando.

Una recente ricerca del New York Times ha svelato che i tedeschi ignorano l’esistenza della leggenda, né tantomeno sanno che a loro ne sia stata attribuita la paternità. Secondo quanto si legge sullo storico quotidiano (giornale che gli americani amano definire Old grey lady, ovvero La vecchia signora in grigio), uno dei maggiori produttori di cetriolini per il Natale si chiama Sascha Muller. La sua fabbrica si trova nella Germania orientale. L’imprenditore avrebbe dichiarato di essere entrato in contatto con questa tradizione, negli anni Novanta, durante un viaggio in Michigan. Nello stato americano, in effetti, sopravvive un festival dei sottaceti che ha luogo proprio durante il periodo natalizio, nella città di Berrien Springs: una località di origine tedesca.

I natali di questa usanza non saranno chiari, ma di sicuro il cetriolo, che sia in vetro, plastica, gomma o in altro materiale, va fortissimo sugli alberi americani. La notte del 24 dicembre, chi lo individua prima degli altri può dirsi “fortunato”. Anche perché a lui viene consegnato un pacchetto in più da scartare.


Fonte: Cosmopolitan

Scritto da Redazione ProDiGus

Il nostro staff in costante elaborazione e ricerca di informazioni utili e attendibili nel mondo del food&beverage

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi


Altri articoli