Verde più verde

Celebriamo l’inizio della primavera con i versi “in foglie” di Mario dell’Arco, che celebra la buona essenza della misticanza di campo

Verde più verde

Verde più verde

Via, li tartufi e l’ostriche e er caviale!
La misticanza a me m’abbasta e avanza. 
L’ojjo, l’aceto, er sale
e oggn’erbase presenta: Cicorietta
Caccialepre, Raponzolo, Acetosa, 
Grespigno, Costa d’asino, Rughetta, 
Cresta-de-gallo, Pimpinella, Ojjosa. 

Verde più verde: tuffo
dentro a la misticanza
la forchetta e m’abbuffo de speranza.

Mario dell’Arco
Brano tratto da L’Apollo Buongustaio, Almanacco gastronomico per l’anno 1989, Roma

Scritto da Luciano Albano

Laureato con lode in Scienze Agrarie presso l’Università degli Studi di Bari nel 1978, ha svolto servizio come dirigente del servizio miglioramenti fondiari della Regione Puglia presso l’Ispettorato Agrario della città di Taranto. Appassionato di oli e vini, ha conseguito il diploma di sommelier A.I.S. e quello di assaggiatore ufficiale di olio per la sua regione

Già specializzato in Irrigazione e Drenaggio dei terreni agricoli presso il C.I.H.E.A.M. di Bari (Centre International de Hautes Etudes Agronomiques Mediterraneennes), nonché iscritto all'Ordine dei Dottori Agronomi della Provincia di Taranto e nell'Albo dei C.T.U. del Tribunale Civile di Taranto

, da sempre ama approfondire il food e il beverage per metterne in rilievo ogni sfaccettatura.

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi


Altri articoli