Ricette

Crema spalmabile fatta in casa

Crema spalmabile fatta in casa

La classica crema spalmabile al cioccolato e nocciole facile da preparare in casa, ottima anche come base per un goloso e veloce brownie

A cura di
Sara Albano

Difficoltà

facile

Quantità per

8 persone

Tempo

20 min.

No

Lattosio

No

Glutine

Ingredienti

  • Cioccolato al latte, 150 g 
  • Cioccolato bianco, 100 g
  • Panna fresca, 150 ml 
  • Pasta di nocciole, 125 g

Preparazione

  1. Per ottenere la pasta di nocciole in casa, potrete tostate le nocciole intere (spellate) a 180°C per 15-20 minuti: ricordate che più saranno tostate, più sarà amara la pasta nocciola. In seguito, raffinatele in un robot da cucina fino a far fuoriuscire il loro olio, che le trasformerà in una pasta cremosa. In alternativa, potrete acquistare la pasta di nocciole già pronta in commercio.
  2. Scaldate la panna in un pentolino, una volta fumante spegnete e incorporate il cioccolato al latte e bianco tritati, mescolando con una frusta fino al suo completo discioglimento. 
  3. Infine, incorporate anche la pasta di nocciole. Avrete così ottenuto una crema spalmabile “express” ottima da spalmare sulle fette biscottate o in cui intingere i biscotti a merenda. 

La crema spalmabile al cioccolato e nocciole si può utilizzare anche per ottenere un gustosissimo e veloce brownie da forno:

  1. scaldate leggermente 500 g di crema spalmabile al cioccolato e nocciole a bagnomaria, per il tempo minimo necessario a farla diventare più morbida e fluida lavorandola con una frusta. In seguito, sbattete 3 uova (non fredde ma a temperatura ambiente) in un recipiente.
  2. Versate quindi gradualmente le uova nella crema spalmabile, lavorando con una frusta fino a completo assorbimento. Infine, utilizzando una marisa, incorporate al composto 250 g di farina e 6 g di lievito per dolci.
  3. Versate in uno stampo rotondo da 18 cm di diametro rivestito con carta da forno, e cuocete il brownie 150°C per circa 25-30 minuti: il risultato dovrà essere croccante fuori ma ben umido all’interno, facendo assomigliare la consistenza di questa torta a un brownie, quindi fate attenzione a non stracuocerla.

Scritto da Sara Albano

Diplomata al liceo linguistico internazionale di Taranto, sua città di nascita, raggiunta la maggiore età sceglie di seguire il cuore trasferendosi nella food valley d’Italia, conseguendo la laurea magistrale in scienze gastronomiche presso l’Università di Parma, per poi intraprendere un master in Marketing e Management per l’Enogastronomia a Roma e il percorso per pasticceri professionisti presso la Boscolo Etoile Academy a Tuscania, dopo il quale ha subito inizio il suo lavoro all’interno della variegata realtà di Campoli Azioni Gastronomiche Srl,  dove si occupa oggi di back office, redazione e project management a 360°, sia in ambito di ristorazione ed eventi, che in ambito di attività che coniugano la gastronomia ai settori dell’editoria, del marketing e della comunicazione. 

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi