La spesa intelligente

Fare la spesa al supermercato in modo.più organizzato può sembrare impegnativo, ma rappresenta una vera buona abitudine

La spesa intelligente

Quando occorre fare la spesa per casa e si entra in un supermercato, c’è chi si destreggia abilmente tra etichette e scaffali e chi invece arriva a provare sensazioni di vero smarrimento. Ciò dipende dalle proprie attitudini e attività portate avanti nel quotidiano, dalla cura della casa e della cucina fino all’interesse verso i temi dell’informazione alimentare, ai quali al giorno d’oggi, tuttavia, tutti dovremmo prestare un po' più d’attenzione. 

Effettuare la spesa in modo più veloce ed evitandi gli acquisti superflui è possibile: forse inizialmente nella lettura dei consigli che seguono potrà sembrarvi “strano” approcciarvi alla spesa in modo nuovo e più riflessivo, ma ve ne garantiamo in tutto e per tutto l’efficacia, sia per mantenere meglio la temperatura e la qualità degli alimenti, sia per il bene del vostro tempo e delle vostre energie. 

Scrivere in modo nuovo la lista della spesa

Oltre a farlo sul classico “fogliettino volante” che rischia di andar perso, oggi per prendere appunti sul necessario da acquistare al supermercato tornano utili gli smartphone con l’app dedicata alle note. Ma a prescindere dal vostro sistema d’annotazione prediletto, il consiglio primario è quello di modificare le modalità di elencazione dei vari prodotti. Piuttosto che ottenere una lista casuale di alimenti, prodotti per l’igiene della casa e cura della persona e quant’altro, elencati man mano che vi vengono in mente, prendete la buona abitudine di suddividerli per categorie, suddividendo l’elenco in tante sotto-liste più contenute di prodotti che troverete in una medesima zona/corsia del supermercato. Ottenendo singole liste di “frutta e verdura”, “carne”, “pesce”, “surgelati”, “bevande” e così via, la spesa risulterà più semplice e veloce e meno “confusa”, e ne beneficerà anche una minore tendenza agli acquisti d’impulso, data dal doversi concentrare su altro, ovvero su una spesa fatta in modo diverso che seppur più “analitica”, vi assicuriamo per molti appassionati di cucina potrebbe rivelarsi addirittura più divertente. E sarà più semplice anche dividersi i compiti qualora a fare la spesa siate in più di uno! 

Gestire al meglio il contenuto del carrello 

Un altro aspetto importante per una spesa intelligente riguarda la disposizione dei prodotti all’interno del carrello. Preferite munirvi di una busta termica per riporre nel carrello i surgelati al fine di assicurarvi il miglior mantenimento della loro temperatura, mantenendoli separati anche dal contatto con gli altri prodotti presenti (che potrebbero rovinarsi al contatto con i surgelati, come ad esempio una verdura o un frutto) ed acquistandoli al termine dell’intero giro del supermercato. Sarebbe ideale partire sempre dal mettere nel carrello i prodotti a temperatura ambiente per poi arrivare a quelli refrigerati e infine ai surgelati per garantire la sicurezza alimentare fino all’arrivo casa (ancor più nella stagione estiva): oggi ci sono catene di supermercati che rispettano questo percorso già nella loro struttura e altri meno, dunque velocizzare la spesa e renderla di maggior qualità dipende anche dall’insegna scelta e dal “format interno” con cui si propone. La chiave di una spesa più attenta sta nel sistemare nel carrello il più possibile raggruppati insieme i prodotti che si presentano ad una medesima temperatura. 

Il momento di imbustare

Le ampie shopping bag disponibili nella maggior parte dei supermercati hanno il grande vantaggio di essere riutilizzabili (prendete la buona abitudine di tenerne sempre qualcuna nel portabagagli dell’auto per non dimenticarle sempre a casa) e di mantenere senza dubbio meglio la temperatura dei prodotti durante il trasporto verso casa rispetto alle buste biodegradabili. Inoltre, se vi sarete portati avanti in una giusta “organizzazione logica” dei prodotti già nella disposizione nel carrello, ciò si rifletterà su un più rapido e agevole imbustamento finale, sistemando altrettanto ordinatamente i prodotti sul nastro della cassa. In questo modo riuscirete ad ottenere buste di prodotti a temperatura ambiente, di frutta e verdura, di alimenti refrigerati e di alimenti surgelati, il cui beneficio si rifletterà anche all’arrivo nella cucina di casa. Potrete aprire solo una volta sia il frigorifero che il congelatore se avrete tutti i prodotti da riporvi all’interno suddivisi in specifiche buste, e perderete certamente meno tempo ed energie rispetto al doverli “riordinare” dopo averli imbustati nella classica modalità random. 
 

Scritto da Sara Albano

Laureata in Scienze Gastronomiche , raggiunta la maggiore età sceglie di seguire il cuore trasferendosi a Parma (dopo aver frequentato il liceo linguistico internazionale), conseguendo in seguito alla laurea magistrale un master in Marketing e Management per l’Enogastronomia a Roma e frequentando infine il percorso per pasticceri professionisti presso la Boscolo Etoile Academy a Tuscania. Dopo questa esperienza ha subito inizio il suo lavoro all’interno della variegata realtà di Campoli Azioni Gastronomiche Srl, , dove riesce ad esprimere la propria passione per il mondo dell'enogastronomia e della cultura alimentare in diversi modi, occupandosi di project management in ambito di promozione, eventi e consulenza per la ristorazione a 360°, oltre ad essere referente della comunicazione on e offline di Fabio Campoli e parte del team editoriale della scuola di cucina online Club Academy e della rivista mensile Facile Con Gusto.

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi


Altri articoli