Un banchetto romano

Un menu servito nel 1963 nella provincia romana, ricco di golosità e spunti per celebrare in tavola la tradizione gastronomica laziale

Un banchetto romano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Clicca sull'immagine per ingrandirla e leggerla

"Classiche portate di un Banchetto Romano realizzato nel Palazzo Ducale di Zagarolo nel 1963, con la diretta collaborazione di 21 ristoranti di Roma e del Lazio", immagine tratta da "Osterie e feste romane" di Livio Jannattoni, Newton Compton Editori 1977

Non ci è purtroppo dato sapere più di quanto spiegato nella didascalia presente sotto la copia di questo menu riportata fra le pagine di questo libro. Di certo, però, viene subito l'acquolina in bocca nell'iniziare a leggerlo! Le pietanze presenti sono tra le più amate della cucina romana e laziale, con alcuni inserimenti particolari, come i "baci" prodotti a Velletri citati tra i dolci (se qualche lettore conoscesse di cosa si tratta...batta un colpo tra i commenti!) e il "saggio di cucina della scuola alberghiera Enalc", probabilmente un inserimento di piatti preparati per l'occasione dagli studenti. Intramontabili la stracciatella, la porchetta, l'abbacchio, la coda alla vaccinara, il pecorino romano, le ciambelle al vino... un bel menu d'ispirazione per portarne una piccola parte anche sulla propria tavola per un successo assicurato. 

Scritto da Redazione ProDiGus

Il nostro staff in costante elaborazione e ricerca di informazioni utili e attendibili nel mondo del food&beverage

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi


Altri articoli