"Haiku" Buoni Da Leggere - Pranzo di Natale di Elsa Morante

Per sfuggire al soffocante clima natalizio, la lettura consigliata è il Pranzo di Natale di Elsa Morante (Henry Beyle Edizioni)

"Haiku" Buoni Da Leggere - Pranzo di Natale di Elsa Morante

Elsa Morante - Pranzo di natale, Edizioni Henry Beyle

Da una lettera di Elsa Morante, una delle più grandi scrittrici della nostra letteratura, emerge un piccolo racconto, ispirato da una storia vera. Una lettura per moderare non solo l’abbuffata alimentare, ma anche quella dei buoni e appiccicosi sentimenti natalizi.

Nell’Italia povera dei primi anni cinquanta del secolo scorso, è il 25 Dicembre. In un collegio una decina di ragazzini può finalmente gustare un vero pranzo: fettuccine, abbacchio al forno con patate dorate, una pera e, soprattutto, abbondante zuppa inglese. Quella dei giorni di festa di quegli anni, soffice pan di Spagna traboccante di crema pasticcera e resa natalizia dal rosso vivo dell’alchermes.

L’abbondanza delle nostre tavole e, peggio, lo spreco quotidiano, non ci permettono neanche di immaginare cosa significasse per quei piccoli collegiali quel pranzo. Ma, c’è sempre un “ma” nelle belle storie, un ragazzino, pur nel grigiore dell’orfanatrofio, scombina l’esito prevedibile e zuccheroso, come tanti inutili dolci delle festività. Un ragazzino, come nel romanzo della scrittrice “Il mondo salvato dai ragazzini",  ci salva dalla retorica del Natale.

Scritto da Sergio Bonetti

Ha insegnato all'Università, si è occupato di piccole imprese e, negli ultimi anni, soprattutto di quelle del  settore enogastronomico, per le quali ha promosso eventi legati alla cultura del territorio. Le sue grandi passioni sono i libri, il cibo, il vino…e le serie tv.  

Ama viaggiare e per lui ogni tappa diventa occasione per visitare i mercati alimentari e scoprire nuovi prodotti, tecniche e tradizioni.

E’ inoltre appassionato di ricerca e dello studio di testi in ambito culinario, per contrastarne la spettacolarizzazione e i luoghi comuni.

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi


Altri articoli