Il frigorifero del futuro

Ancora oggi, consideriamo il frigorifero un’invenzione così importante da chiederci come si facesse fino a poco meno di un secolo fa a vivere senza (in realtà pare che il primo risalirebbe già al 1749, ma ci volle tempo affinché diventassero d’uso comune e alla portata delle tasche di tutti). 

La sua utilità è cosa evidente anche a tante case produttrici, che negli ultimi hanno investito sull’innovazione in fatto di risparmio energetico, impiego di gas refrigeranti meno inquinanti, integrazione del vano congelatore (sempre più ampio e spazioso), e con funzioni ventilate o no frost. E non smettono di voler offrire di più ai consumatori, attraverso la progettazione di futuristi frigoriferi “smart”. 

La ciliegina sulla torta del frigorifero sembra dunque essere la tecnologia, soprattutto quella che si lega al concetto di ambiente domestico comandabile a distanza, autonoma in alcune attività e sempre connessa. Un pensiero che è andato a sorpassare di molto il concetto puro di domotica, temuto da molti e visto come chiave per il futuro da altri. Eppure a pensarci bene, un frigorifero “intelligente” potrebbe davvero far comodo a tutti. 

Un ampio touch screen consente di consultare cosa c’è nel frigorifero senza doverlo necessariamente aprire, nell’ottica del risparmio energetico (si evita un’inutile dispersione di energia, dannosa per gli alimenti e per le tasche). Ciò avviene al momento in alcuni sistemi attraverso una telecamera connessa allo smartphone che inquadra l’interno del frigorifero. Pensate che bello andare a fare la spesa all’improvviso senza non essere passati prima da casa, eppure poter dare uno sguardo a cosa ci manca effettivamente in frigorifero!

Ma il frigorifero del futuro si propone di essere anche un alleato dello spreco alimentare, arrivando persino a segnalarci gli alimenti in scadenza che possediamo al suo interno. Già qualche anno fa, un gruppo di informatici italiani della JustBit è riuscito a sviluppare un sistema di scansione di etichette per mezzo dell’identificazione a radio frequenza: l’idea, applicata su un frigorifero, lo ha reso in grado di “leggere” automaticamente le informazioni contenute in questa speciale etichette, e di inviare sms allo smartphone del proprietario per allertarlo. 

E ancora, per alcuni modelli più avanzati, lo schermo del frigorifero è come quello di un vero e proprio cellulare moderno, sul quale poter compilare direttamente la lista della spesa, annotare un menù o una ricetta, da inviare poi sul reale telefono. Se uniamo anche solo idealmente tutte queste funzioni in un unico oggetto, comprendiamo bene come il frigorifero possa trasformarsi da semplice elettrodomestico in un vero e proprio assistente in cucina… assistente vocale amato o odiato a parte. 


Fonte: https://www.ilgiornaledelcibo.it/frigorifero-intelligente/

Scritto da Redazione ProDiGus

Il nostro staff alla costante ricerca di informazioni utili e notizie attendibili nel mondo del food&beverage

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi