Cos'è lo jaboticaba?

E' l'albero dai frutti che crescono...sul tronco! Scopriamo dove ha origine e tutte le buone proprietà e gli usi delle sue bacche

Cos'è lo jaboticaba?

Appartiene alla grande famiglia delle Myrtaceae, ed è un albero dal nome un pò difficile da pronunciare e per lo più sconosciuto anche agli amanti della frutta esotica. Lo jaboticaba, nome scientifico Plinia cauliflora (o, secondo la varietà, jabuticabeira, guaperu, guapuru, hivapuru, sabarà, ybapuru) cresce autoctono nel sud America, con un’area di particolare elezione nel Brasile sud-orientale. Il suo nome deriva dalla parola tupi jabuti che significa tartaruga e da caba che sta per "luogo", quindi “luogo delle tartarughe”.

L'aspetto curioso dell'albero chiamato jaboticaba gli viene conferito dai frutti che crescono direttamente sul tronco e sui rami, piccole sfere di 3-4 cm di diametro, dalla buccia spessa, di colore nero-viola e dalla polpa bianca, dolce e gelatinosa.

Lontano dalla catena della grande distribuzione (anche per la crescita lenta che caratterizza questa specie e per l’alta deperibilità del frutto), coltivato nelle zone tropicali sudamericane, è lì che viene consumato per la quasi totalità, sia fresco che trasformato (marmellate e succhi) o fermentato (vino e liquori), con una popolarità locale paragonabile a quella dell’uva nostrana. In Brasile viene anche chiamato “albero uva” proprio per la somiglianza dei frutti a grossi acini e anche perché dalla fermentazione se ne ottiene una bevanda alcolica molto simile al vino.

Il frutto del jaboticaba a piena maturazione offre al palato un gusto dolce con lievi note acidule. E’ interessante per la presenza di sostanze antiossidanti e antinfiammatorie naturali, contiene la jaboticabina, un prezioso alleato contro l’invecchiamento cellulare con una interessante capacità purificatrice. Buona anche la quantità di vitamina C e B1, di sali minerali tra cui spiccano ferro, fosforo, calcio, potassio e magnesio, nonché di fibre, è un frutto che aiuta le funzioni digestive e contenendo poche calorie è adatto alle diete ipocaloriche. Nella tradizione popolare, la buccia, per la sua intrinseca capacità astringente, è utilizzata per la preparazione di un decotto dalle proprietà antinfiammatorie.

Particolare e appariscente nel periodo della fruttificazione (le piccole bacche appaiono di colore verde brillante nella prima fase per arrivare al bruno-nerastro in quella di massima maturazione), l’albero di jaboticaba è molto bello e decisamente insolito in quello della fioritura, momento in cui una moltitudine di piccoli fiori bianchi ricopre il tronco e i rami facendolo assomigliare ad una pianta imbiancata di neve.

Come pianta tropicale necessita di particolari condizioni ambientali per crescere e dare frutti, per questo i pochi tentativi di coltivazione avvenuti in Italia (soprattutto in Sicilia dove le condizioni climatiche e le caratteristiche del suolo sono più adeguate) non hanno per il momento avuto fortuna, relegando questa pianta a pochi esemplari europei, essenzialmente coltivati per uso estetico. Non resta che attendere la prossima occasione di viaggio verso il Sud America per non lasciarsene sfuggire l'assaggio!

Scritto da Viviana Di Salvo

Laureata in lettere con indirizzo storico geografico, affina la sua passione per il territorio e la cultura attraverso l’esperienza come autrice televisiva (Rai e TV2000). Successivamente “prestata” anche al settore della tutela e promozione della salute (collabora con il Ministero della Salute dal 2013), coltiva la passione per la cultura gastronomica, le tradizioni e il buon cibo con un occhio sempre attento al territorio e alle sue specificità antropologiche e ambientali.

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi


Altri articoli