Ricette

Torta rovesciata pesche e zafferano

Torta rovesciata pesche e zafferano

Siamo nella stagione giusta per esaltare la pesca nettarina in una speciale torta da credenza “sotto-sopra” arricchita con lo zafferano

A cura di
Redazione ProDiGus

Difficoltà

facile

Quantità per

8 persone

Tempo

50 min.

No

Lattosio

No

Glutine

Ingredienti

Ingredienti per uno stampo da 22cm

  • Uova intere, n. 3
  • Zucchero semolato, 180g
  • Miele, 2 cucchiai
  • Farina 00, 300g
  • Lievito in polvere per dolci, 1 bustina
  • Latte di mandorle, 370ml
  • Zafferano in polvere, 1 bustina
  • Olio di girasole, 130 g 
  • Ghiaccio, 30g
  • Succo di 1 limone

Per completare: 

  • Pesche nettarine, 300g
  • Zucchero di canna, 60g
  • Liquore Maraschino, q.b.
  • Amaretti sbriciolati, n. 6
  • Gelatina neutra per dolci 

Preparazione

  1. Riunite in un recipiente le uova insieme allo zucchero, il miele, i cubetti di ghiaccio, il succo del limone e l’olio di girasole. Frullate il tutto ad immersione, muovendo il frullatore su e giù per montare la preparazione, proprio come si trattasse di una maionese. 
  2. A parte in una ciotola versate il latte e scioglietevi all’interno lo zafferano, unite gli ingredienti secchi - ovvero la farina e il lievito in polvere – e di seguito il composto montato a base di uova, zucchero e olio. Mescolate il tutto velocemente con una frusta, evitando di lavorare il composto a lungo. 
  3. A questo punto, sarete pronti per sbucciare le pesche, tagliarle a spicchi e posizionarli a raggiera sul fondo dello stampo cosparso uniformemente con lo zucchero di canna. Portate la teglia sul fornello e lasciate caramellare; in seguito fiammeggiate sfumando con pochissimo liquore. 
  4. Una volta che le pesche inizieranno a caramellare ma si presenteranno ancora sode, spostate la teglia dal fuoco, cospargete con gli amaretti sbriciolati e ricoprite con il composto precedentemente ottenuto. Inserite la torta in forno già ben preriscaldato a 175°C e lasciate cuocere per 30-35 minuti circa (fate la prova dello stuzzicadenti per testare la cottura). 
  5. Una volta sfornata, sarà importante lasciar raffreddare ma non troppo la torta prima di sformarla, in quanto il caramello sul fondo dovrà avere il giusto tempo di rapprendersi ma non di arrivare a solidificarsi.

Photo via Stockfood

Il nostro staff in costante elaborazione e ricerca di informazioni utili e attendibili nel mondo del food&beverage

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi


Altre ricette