Cibi anti-caldo e stanchezza

La stagione estiva mette a dura prova il nostro equilibrio: aiutiamoci portando in tavola gli alimenti giusti

Cibi anti-caldo e stanchezza

Siete stanchi e sempre in affanno a causa delle alte temperature e di un’umidità difficile da tollerare?

Il rimedio è in quello che portiamo a tavola: gli ingredienti che acquistiamo al supermercato, ma anche il modo in cui decidiamo di cucinarli. Il grande caldo dovrebbe indurci a mandare in vacanza i grassi e gli alcolici in eccesso e a prediligere la leggerezza, non soltanto nello scegliere i capi da indossare, ma anche al momento dei pasti.

Durante i mesi estivi, abbiamo bisogno di poche proteine e molta acqua. A causa delle temperature elevate, il corpo tende a disperdere più facilmente i liquidi, con conseguenze negative per i muscoli, gli organi e i tessuti, in generale. Bere in media almeno due litri d’acqua al giorno, salvo diverse esigenze, è la maniera giusta per riequilibrare gli scompensi. Il tipo di vita che si conduce è importante per comprendere quali siano le corrette quantità d’acqua da ingerire, naturalmente chi svolge un’intensa attività fisica ha più bisogno di liquidi di chi fa un lavoro sedentario. In ogni caso, meglio tenersi alla larga dalle bibite zuccherine e gassate.

Per quel che riguarda i pasti è bene orientarsi sulle insalate di riso e di pasta, sui piatti freddi, sulle carni magre e sul pesce. Anche consumare passati di verdure, legumi, yogurt e frullati aiuta a combattere l’afa.

Ma l’alimento principe da scegliere durante il grande caldo è la frutta, com’è noto a tutti. Quella di stagione è sempre preferibile. Le giuste quantità di frutta e verdura a tavola (almeno cinque porzioni al giorno, tutto l’anno, raccomandano gli esperti) garantiscono una corretta idratazione non solo della pelle, ma di tutto l’organismo.

I cibi che non devono mai mancare nella dieta estiva sono inoltre le zucchine, ottima fonte di minerali e vitamine; i cetrioli, che contengono potassio, ferro, calcio e fosforo; il melone; la pesca; l’anguria, ma anche la menta e, per quel che riguarda le proteine animali, il pesce azzurro e la carne, meglio se di pollo.

Esistono delle ottime ricette per preparare questi cibi, in modo che possano conservare la loro leggerezza.

Un’insalata a base di pollo, cetrioli, valeriana e radicchio può essere un’ottima soluzione per la cena. Olio extra vergine d’oliva e due gocce di limone sono l’ideale condimento di questa insalata, da accompagnare magari con una bella fettina di pane casereccio. E, a chiudere il pasto, frutta a volontà.

Perché non una bella macedonia con l’aggiunta di un po’ di gelato alla crema?


Fonte: Non Sprecare

Scritto da Redazione ProDiGus

Il nostro staff in costante elaborazione e ricerca di informazioni utili e attendibili nel mondo del food&beverage

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi


Altri articoli