Ricette

M’hanncha

M’hanncha

Ovvero la torta “spira di serpente”, una delizia della pasticceria del Marocco a base di mandorle, cannella, miele e acqua di fiori d’arancio

A cura di
Redazione ProDiGus

Difficoltà

media

Quantità per

8 persone

Tempo

45 min.

No

Lattosio

No

Glutine

Ingredienti

Ingredienti per uno stampo da 22-24cm di diametro

  • Pasta phillo, 10 fogli
  • Mandorle pelate, 400 g
  • Burro, 220 g
  • Olio di semi, 1 cucchiaio
  • Cannella in polvere, 2 cucchiaini
  • Acqua di fiori d’arancio, 20 ml
  • Tuorlo, 1
  • Zucchero di canna, 150 g

Per completare

  • Miele, 60 g
  • Arancia, 1
  • Chicchi di melagrana
  • Scaglie di mandorle

Preparazione

  1. Iniziate la preparazione di questa scenografica quanto semplice torta tostand le mandorle in forno a 150°C, senza aggiungere grassi, finché non saranno bionde. Una volta pronte trasferitele in un robot da cucina e macinatele, in modo da ottenere una “farina” grossolana.
  2. Trasferite dunque le mandorle macinate in una ciotola e aggiungetevi lo zucchero, la cannella, l’olio, l’acqua di fiori d’arancio, il tuorlo e 120 g di burro fuso (il burro rimanente, sempre fuso, vi occorrerà per la lavorazione della pasta phillo).
  3. Lavorate il tutto fino ad ottenere una pasta omogenea, quindi copritela e lasciatela freddare in frigorifero per almeno 30-45 minuti (dovrà risultare ben fredda e non tiepida al momento della composizione della torta). Procedete dunque staccando delicatamente i singoli fogli rettangolari di pasta phillo, accoppiandoli in due strati avendo cura di spennellare ogni strato con il burro fuso (anch’esso lasciato prima freddare a temperatura ambiente, mai caldo).
  4. Disponete di volta in volta su un lato lungo della coppia imburrata di fogli di phillo un cordone d’impasto alle mandorle precedentemente ottenuto. Arrotolate dunque l’intero foglio intorno al ripieno, e procedete allo stesso modo fino a terminare i fogli di phillo e l’impasto di mandorle.
  5. Una volta ottenuti i cordoni di phillo farciti, sigillatene le estremità ripiegando la pasta e spennellandola ancora con del burro. Disponete i cordoni uno di seguito all’altro a formare il disegno di una spirale all’interno di una teglia rotonda, partendo dal centro.
  6. Infine spennellate la torta con il rimanente burro fuso, e bucherellate leggermente la pasta con la punta di un coltello per non farla gonfiare in cottura.
  7. Cuocete in forno preriscaldato a 150°C per 40-50 minuti circa, finché la torta non apparirà ben croccante e dorata.
  8. Una volta pronta e sfornata, lasciatela raffreddare prima di cospargerla in superficie con del miele che avrete scaldato insieme a scorzette d’arancia tagliate finemente a julienne, scaglie di mandorle e chicchi di melagrana.

Il nostro staff alla costante ricerca di informazioni utili e notizie attendibili nel mondo del food&beverage

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi