Ricette

Quiche di polenta

Quiche di polenta

Non la solita torta salata, ma un involucro di pasta brisée che accoglie polenta, fontina, rucola e cipolle rosse, tutta da provare!

A cura di
Sara Albano

Difficoltà

facile

Quantità per

8 persone

Tempo

90 min.

No

Lattosio

No

Glutine

Ingredienti

Ingredienti per uno stampo da 20-22 cm di diametro

  • Pasta brisée, 250 g
  • Farina di mais, 120 g
  • Cipolla rossa, 100 g
  • Rucola, 30 g
  • Fontina, 50 g
  • Acqua, 300 ml
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale 

Preparazione

  1. Tagliate la cipolla a julienne, fatela leggermente imbiondire in padella con un filo d’olio e lasciatela freddare. Scaldate l’acqua in una casseruola, e una volta bollente salatela leggermente, per poi versarvi all’interno la farina di mais a pioggia, mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi.
  2. Fate cuocere a fuoco dolce per 15 minuti mescolando di tanto in tanto. Una volta pronta la polenta, spostatela da fuoco e incorporate la fontina tagliata a dadini, la rucola sminuzzata e la cipolla appassita.
  3. Stendete la pasta brisée realizzando un disco dello spessore di ½ centimetro.
  4. Imburrate e infarinate uno stampo e foderatela con la pasta brisée, avendo cura di farla fuoriuscire leggermente dai bordi. Bucherellatela appena con una forchetta.
  5. Versate la polenta sopra la pasta e con l’aiuto di una spatola bagnata livellatela bene in superficie. Con l’aiuto di un coltello pareggiate la pasta che fuoriesce dai bordi e cuocete in forno preriscaldato a 160°C per 45 minuti circa. Fate intiepidire prima di sformare e servire.

Scritto da Sara Albano

Diplomata al liceo linguistico internazionale di Taranto, sua città di nascita, raggiunta la maggiore età sceglie di seguire il cuore trasferendosi nella food valley d’Italia, conseguendo la laurea magistrale in scienze gastronomiche presso l’Università di Parma, per poi intraprendere un master in Marketing e Management per l’Enogastronomia a Roma e il percorso per pasticceri professionisti presso la Boscolo Etoile Academy a Tuscania, dopo il quale ha subito inizio il suo lavoro all’interno della variegata realtà di Campoli Azioni Gastronomiche Srl,  dove si occupa oggi di back office, redazione e project management a 360°, sia in ambito di ristorazione ed eventi, che in ambito di attività che coniugano la gastronomia ai settori dell’editoria, del marketing e della comunicazione. 

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi