Ricette

Trancetti al salmone affumicato

Trancetti al salmone affumicato

Una ricetta di pesce facile ed elegante, ottima da servire in tavola come antipasto anche per la Festa della Donna

A cura di
Patrizia Forlin

Difficoltà

facile

Quantità per

4 persone

Tempo

30 min.

No

Lattosio

No

Glutine

Ingredienti

  • Salmone affumicato, 200 g
  • Pane in cassetta integrale, 150 g
  • Pane in cassetta verde (agli spinaci), 150 g
  • Formaggio spalmabile, 250 g
  • Colla di pesce, 10 g
  • Sottaceti, 100 g
  • Maionese, 40 g
  • Arachidi, 20 g
  • Peperoncino, q.b.
  • Aneto fresco, q.b.
  • Olio extravergine d’oliva, q.b.
  • Sale, q.b.

Preparazione

  1. Scolate i sottaceti e tagliateli a piccoli cubettini. 
  2. Mettete a bagno in acqua fredda la colla di pesce, quando sarà ammorbidita scolatela e mettetela a sciogliere in un pentolino, quindi lasciatela stemperare. In un recipiente lavorate il formaggio spalmabile con del sale, unite la colla di pesce ed incorporate i sottaceti.
  3. Decorticate il pane in cassetta e abbassatelo con un mattarello e disponetelo in uno stampo rettangolare foderato con della pellicola alimentare.
  4. Con l’aiuto di un sac à poche ottenete uno strato di formaggio distribuendolo in modo uniforme sul pane, adagiate sopra uno strato di salmone affumicato, schiacciatelo bene aiutandovi con un batticarne, ripetete l’operazione con l’altra parte del formaggio spalmabile e il salmone a fette. Terminate adagiando sopra il tutto il pane agli spinaci decorticato e schiacciato con il mattarello, pressate leggermente e avvolgete il tutto nella pellicola alimentare.
  5. Fate riposare in frigorifero per almeno 4 ore, al momento dell’utilizzo togliete il millefoglie dallo stampo e spalmatelo con un velo di maionese, quindi tagliatelo in rettangoli. 
  6. Guarnite con del peperoncino, aneto e arachidi tritati grossolanamente.

Scritto da Patrizia Forlin

Vice direttore editoriale di PRODIGUS è laureata in lettere presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e specializzatasi con il master in “Cultura del cibo”,

Patrizia Forlin frequenta anche numerosi corsi culinari di specializzazione e consegue il diploma professionale di sommelier AIS. Nel 2006 con Chef Fabio Campoli fonda “Il Circolo dei Buongustai” un progetto che rappresenterà uno straordinariostrumento di promozione fondato sui valori dell’etica della condivisione e della conoscenza. In seguito, la sua ormai conclamata attitudine per la cucina la vede ospite di noti programmi televisivi RAI quali “Uno Mattina”, “In famiglia”, “Sabato e Domenica Estate”, “Geo & Geo”, dove presenta prodotti e piatti tipici del suo territorio.

0 Commenti

Lasciaci un Commento

Per scrivere un commento è necessario autenticarsi.

 Accedi