Salmone superstar

Ci avete fatto caso? Nell’ultimo anno le succulente carni rosa del salmone hanno letteralmente invaso il mercato europeo, dalle ricette marinate a quelle grigliate che figurano sempre più tra i piatti immancabili nel menù dei ristoranti, alla sua versione affumicata che ritroviamo con maggior frequenza in panini e club sandwich, wrap e bagel, e chi più ne ha più ne metta.

Ed effettivamente, in questi giorni arriva la notizia che il 2018 è stato un anno da record per l’esportazione mondiale dei prodotti ittici provenienti dalla Norvegia - che vede ai vertici delle richieste il salmone, il merluzzo ed il granchio reale – per un aumento globale del 5% in valore rispetto al 2017, raggiungendo i 99 miliardi di corone norvegesi.

Questi dati si traducono in una media di 37 milioni di pasti a base di pesce norvegese serviti ogni giorno dello scorso anno: oltre il 70% della loro vendita si registra nella stessa Europa (soprattutto in Germania, Francia, Regno Unito, Polonia e Portogallo), e anche l’Italia rappresenta un mercato di forte crescita (+15,9% in valore).

Un processo agevolato da una minore concorrenza da parte dell’Asia, nonché dalla situazione favorevole dell’euro sui mercati internazionali. Crescita delle esportazioni (e
anche dei prezzi) si registrano inoltre per i pregiati prodotti ittici “a lunga conservazione” norvegesi, quali il baccalà e lo stoccafisso.
 

Fonte: ansa.it

Il nostro staff alla costante ricerca di informazioni utili e notizie attendibili nel mondo del food&beverage

0 Commenti